Isola di Marettimo La perla dolomitica delle Egadi

Isola di Marettimo La perla dolomitica delle Egadi

Isola di Marettimo

Isola di Marettimo


Isola di Marettimo è una delle isole più belle del Mediterraneo, una dorsale montuosa di roccia dolomitica a picco sul mare.

Marettimo (Lat 37°58’20’’ N, Lon 12°03’24’’ E) è una delle isole più belle del Mediterraneo, una dorsale montuosa di roccia dolomitica a picco sul mare. I greci la chiamavano Hiera: l’Isola Sacra. Separatasi dalla Sicilia oltre 600.000 anni fa, Marettimo presenta specie vegetali endemiche, come il Cavolo delle Egadi (Brassica macrocarpa) e la Finocchiella di Boccone (Seseli bocconi) inesistenti in Sicilia.
Il caratteristico borgo di pescatori, abitato da oltre 700 persone, occupa solo una minima parte dell’isola, frequentata da un turismo selezionato di appassionati della montagna, delle immersioni e di escursionismo nautico.
A  Punta Troia sorge un castello risalente agli Arabi e fortificato dagli Spagnoli nel XVII secolo, oggi restaurato dal Comune e restituito alla fruizione museale e dove l’Area Marina Protetta ha allestito l’osservatorio della Foca monaca. È, infatti un’isola ricca di angoli suggestivi, come le sue calette e le sue bellissime grotte, ultimo rifugio in Italia della ormai rarissima foca monaca (Monachus monachus), specie superprotetta simbolo del Mediterraneo.

Ubicazione e mappa

menu